I dieci cibi che non devono mai mancare per vivere bene e più a lungo

I dieci cibi che non devono mai mancare per vivere bene e più a lungo

Esistono dieci cibi che non devono mai mancare per vivere bene e più a lungo secondo le ricerche scientifiche degli ultimi dieci anni. Abbiamo già scritto negli ultimi articoli sull’effetto di certi alimenti nel limitare lo sviluppo di tendenze genetiche a malattie croniche e nel neutralizzare i radicali liberi che possono degenerare le cellule in replicazione.
Gli alimenti che avrebbero queste proprietà secondo molte ricerche scientifiche sono, in ordine alfabetico:

Ananas, avocado, coriandolo, cumino, curry, cuscus, papaya, soya, te verde e zenzero.

Nella sezione wiki del sito potete leggere l’articolo di approfondimento sulle singole proprietà di questi alimenti e su quali funzioni metaboliche hanno efficacia.

Vedi http://www.dieta-dimagrante.com/articoli/wiki/
Vai all’articolo “Dieci alimenti che ci proteggono dalle malattie”
Le segnalazioni e conferme su queste proprietà  sono presenti negli ultimi anni in gran numero nella letteratura scientifica mondiale.

IL TE’ VERDE PROTEGGE IL CUORE

Uno studio giapponese, coordinato dal professor Yukihiko Momiyama del National Defense Medical College di Saitama, ha dato nuove conferme sugli effetti benefici del tè verde nella riduzione dell’infarto del miocardio. Già anni addietro i ricercatori dell’Erasmus Medical Center di Rotterdam, in Olanda, hanno evidenziato gli effetti protettivi dei flavonoidi, abbondantemente contenuti nel tè verde, nella protezione delle coronarie. Inoltre, nelle popolazioni giapponese, cinese e indiana, grandi consumatrici di tè verde, è minima anche l’incidenza di cancro allo stomaco e prostata.

 

I RISTORANTI DEL TERZO MILLENNIO ALLA RICERCA DEL BENESSERE

Sono ormai finiti i tempi delle grandi abbuffate nei ristoranti, sono sempre di più gli italiani che ascoltano i consigli di medici e nutrizionisti. Così anche l’industria della ristorazione sta lentamente mutando. Sempre più alto il numero dei ristoranti vegetariani, dove la buona tavola si sposa perfettamente con uno stile di vita salutare. Molti vip, italiani e stranieri, sono amanti di questo tipo di alimentazione, e ormai il vegetarianesimo sta riscontrando sempre più pareri favorevoli, anche a causa di tanti scandali sulla produzione alimentare.
Poi, l’anno scorso è esploso il caso OMS (Organizzazione mondiale della sanità) che denunciò in toni estremamente allarmistici la possibile correlazione tra tumori e carne rossa. Nonostante una parziale retromarcia successiva (solo se si eccede), l’opinione pubblica è rimasta negativamente colpita.
Un fenomeno ormai non più da considerarsi novità  sono invece i ristoranti “bio” dove si possono gustare menu saporiti cucinati assolutamente con cibi biologici, prodotti a partire da materie prime non trattate con pesticidi, fertilizzanti, o altri prodotti chimici.
Non ha cedimenti poi il successo della cucina etnica di tutte le parti del mondo.
In molti casi il fenomeno è anche incoraggiato dai nutrizionisti. Per esempio, la famosa paella spagnola o il cuscus nordafricano, oltre ad essere buoni, sono piatti unici completi con un buon rapporto tra grassi, carboidrati e proteine, e il tofu, il formaggio di soia tipico dell’oriente, ha ben il 50% di grassi in meno rispetto ai formaggi tradizionali.