Home Medicina convenzionale Tutto sui sali minerali e oligoelementi

Tutto sui sali minerali e oligoelementi

8 min read
0
0
1

I composti minerali rappresentano il 4-5 % del peso corporeo dell’uomo. Queste sostanze sono chiamate Sali minerali, quando sono presenti in grandi quantità nell’organismo, e oligoelementi, quando se ne trovano soltanto quantità minime.

Quali sono le funzioni dei sali minerali e degli oligoelementi
I Sali minerali e gli oligoelementi assicurano numerose funzioni vitali. Sono, per esempio, uno dei componenti fondamentali dello scheletro e dei denti. Alcuni svolgono un ruolo importante nella regolazione dell’equilibrio idrico dell’organismo, altri sono necessari al funzionamento delle reazioni enzimatiche, per esempio per trasformare il cibo in energia.

Come vengono assorbiti i Sali minerali e gli oligoelementi
I Sali minerali e gli oligoelementi devono sempre essere assorbiti a partire da elementi presenti nell’ambiente. Per gli esseri umani, la principale fonte di questi elementi è l’alimentazione. Queste sostanze svolgono un ruolo importante nel metabolismo; esse vengono eliminate in parte con i rifiuti del processo della digestione (feci) e con le urine in parte attraverso la traspirazione.

Qual è il fabbisogno di Sali minerali e oligoelementi
L’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha stabilito le direttive e le raccomandazioni sulle quantità medie da assumere quotidianamente. Tuttavia, è molto difficile definire con precisione i fabbisogni quotidiani, poiché sono molto variabili e dipendono da numerosi fattori. E’ per questo che nei paesi sviluppati un’alimentazione varia ed equilibrata è il miglior sistema per soddisfare il fabbisogno di Sali minerali e oligoelementi. L’alimentazione deve essere completa, cioè combinare elementi di origine vegetale e animale. Il contenuto in Sali minerali dei liquidi organici e delle cellule deve sempre restare relativamente costante. In caso di accessi ripetuti di vomito, forte diarrea o eccessiva traspirazione, le perdite di sali minerali, soprattutto sodio e potassio, sono molto elevate. In queste situazioni critiche, ci si deve rivolgere a un medico, che somministra al soggetto una soluzione ricca in sali minerali. Se non si interviene queste perdite possono portare a un’insufficienza renale.

Che cosa succede se l’apporto di Sali minerali e oligoelementi è insufficiente
Una carenza di questi elementi vitali compromette lo stato di salute e può essere molto pericolosa. Un esempio significativo è la carenza di magnesio, che si manifesta con vari sintomi, dalla difficoltà a concentrarsi alla sordità. Una prolungata carenza di ferro provoca anemia. Alcuni infarti del miocardio sono anch’essi collegati a una carenza di Sali minerali. Queste malattie carenziali sono tuttavia rare nei paesi industrializzati.

Anche un eccesso può essere nocivo
Se una carenza di Sali minerali e di oligoelementi può essere nociva, anche un eccessivo assorbimento di queste sostanze può essere dannoso per la salute. In genere, l’eccesso è dovuto a un troppo elevato apporto nutritivo e provoca:

· una ritenzione di acqua nei tessuti,

· un aumento della pressione arteriosa,

· un accumulo di Sali minerali e di oligoelementi in organi quali i reni o il fegato.

I Sali minerali
I Sali minerali presenti nel corpo si suddividono in metalli e metalloidi. I Sali minerali metallici più importanti nella nostra alimentazione sono:

· il sodio,

· il potassio,

· il magnesio,

· il calcio.

I metalloidi sono:

· il cloro,

· il fosforo,

· lo zolfo.

Sali Minerali: funzioni e  patologie

Elemento     Funzione Carenze
Calcio Favorisce la formazione delle ossa e dei denti, contribuisce alla coagulazione del sangue e al funzionamento di tutti i muscoli. Rachitismo, disturbi dell’accrescimento osteoporosi, convulsioni 
Fosforo Formazione delle ossa e dei denti, costituente delle cellule, regolatore del pH Demineralizzazione delle ossa, spossatezza
Ferro Partecipa alla formazione dell’emoglobina, la proteina contenuta nei globuli rossi che rifornisce di ossigeno tutte le cellule, partecipa alla metabolismo dei carboidrati e alla produzione di anticorpi Anemia
Iodio Viene utilizzato dalla tiroide per produrre ormoni tiroidei.
 
Ipotiroidismo, alterazione del metabolismo di base
Sodio Collabora al metabolismo dei minerali, partecipa alla regolazione dei liquidi.
 
Apatia, crampi muscolari, riduzione appetito
Potassio Regola il contenuto di liquidi nell’organismo, contribuisce al funzionamento dei muscoli e delle cellule nervose. Astenia, paralisi, crampi
Magnesio E’ importante per la salute delle ossa e dei denti, mantiene efficiente il cuore e vasi sanguigni, contribuisce al regolare funzionamento del sistema nervoso. Spasmi, rallentamento crescita
Cloro Componente acido del succo gastrico Crampi, apatia, diminuzione appetito
Zolfo Costituente dei tessuti, dei capelli, delle parti cartilaginee
 
Mancanza di composti solforati

 

Gli oligoelementi
Sono presenti in proporzioni infinitesimali nella composizione dell’organismo e il confine tra dose utile e dose tossica è talvolta molto labile. Sono considerati essenziali:

· il cromo,

· il ferro,

· il fluoro,

· lo iodio,

· il cobalto,

· il rame,

· il magnesio,

· il molibdeno,

· il nickel,

· il selenio,

· il vanadio,

· lo zinco,

· lo stagno.

Gli oligoelementi sono considerati accessori e d’interesse indeterminato:

· l’alluminio,

· l’arsenico,

· il bario,

· il bromo,

· il silicio,

· l’argento,

· il titanio.

Sono invece tossici anche a dosi molto basse:

· il piombo,

· il cadmio,

. il mercurio

Load More Related Articles
Load More By Giulio Torrente
  • L’acesulfame k

    Conosciuto anche come acesulfame potassico e detto anche tecnicamente E950, “l’acesulfame …
  • La vitamina A tra le vitamine liposolubili

    A La vitamina A fa parte di quel gruppo di vitamine dette liposolubili, ovvero quelle sost…
  • Il fabbisogno di sali minerali

    Una alimentazione sana e corretta costituisce da sempre uno dei primi importantissimi elem…
Load More In Medicina convenzionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…