Home Alimentazione - Nutrizione Digestione ed assorbimento dei lipidi

Digestione ed assorbimento dei lipidi

4 min read
0
0
852

DIGESTIONE DEI LIPIDI

La digestione dei lipidi comincia nel duodeno ad opera della lipasi pancreatica che scinde i trigliceridi in monogliceridi ed agisce sui grassi emulsionati. Di scarsa importanza fisiologica è la lipasi contenuta nel succo gastrico. I lipidi vengono finemente emulsionati nell’intestino tenue dall’azione detergente dei sali biliari che si combinano con i monogliceridi e gli acidi grassi formando delle micelle, aggregati polimolecolari di 3-10 nanometri di diametro, che vengono a contatto diretto con la mucosa, facendo si che i monogliceridi e gli acidi grassi penetrino nelle cellule, lasciando che i sali biliari passino nelle cellule dove vengono riassorbiti.

Digestione ed assorbimento dei lipidiASSORBIMENTO DEI LIPIDI

Il 40-50% dei trigliceridi ingeriti vengono trasformati in monogliceridi e, come tali, assorbiti dalle cellule della mucosa intestinale. Le fasi successive dell’assorbimento degli acidi grassi dipendono dal numero di atomi di Carbonio contenuti nella loro molecola. Quei lipidi che contengono meno di 10-12 atomi di carbonio attraversano direttamente la mucosa intestinale giungendo nel sangue portale dove circolano come acidi grassi liberi. I lipidi che contengono più di 10-12 atomi di carbonio vengono ritrasformati in trigliceridi, nelle cellule della mucosa, i quali avvolti da uno strato di lipoproteine, colesterolo e monofosfolipidi formano i chilomicroni che dalle cellule si riversano nei vasi linfatici. I chilomicroni poi vengono estromessi attraverso le pareti cellulari della mucosa e si riversano nei vasi linfatici. I chilomicroni, piccolissime particelle di grasso visibili al microscopio, dopo un pasto, conferiscono al plasma un aspetto lattiginoso (lipemia). Dal plasma i chilomicroni vengono trasferiti ai depositi di grasso ad opera di una proteinlipasi, chiamata anche fattore chiarificante. Oltre ai trigliceridi e agli acidi grassi liberi nel sangue si trovano fosfolipidi e steroli che, legandosi a frazioni proteiche del plasma, formano complessi lipoproteici che si possono suddividere in base alla loro densità in: LIPOPROTEINE A DENSITA’ MOLTO BASSA (VLDL) LIPOPROTEINE A DENSITA’ BASSA (LDL) LIPOPROTEINE A DENSITA’ ALTA (HDL) L’assorbimento dei grassi avviene principalmente nella prima parte del tenue,  ma in minor misura anche nell’ileo.

ASSORBIMENTO DEL COLESTEROLO

Viene assorbito nell’intestino in presenza di bile, acidi grassi e succo pancreatico. Quasi tutto il colesterolo assorbito si ritrova incorporato nei chilomicroni, e entra nel circolo attraverso i vasi linfatici. Gli steroli vegetali, tipo quelli dei semi di soia, oltre a non essere assorbiti, riducono l’assorbimento del colesterolo, poiché competono con questo per la esterificazione con acidi grassi.

  • Cosa sono i lipidi – Proprietà biochimiche generali

    LIPIDI I lipidi, insolubili nell’acqua, sono costituiti da una molecola di acidi gra…
  • I grassi e la loro funzione

    Nell’uomo adulto normopeso il contenuto in lipidi della dieta dovrebbe essere inferi…
Load More Related Articles
Load More By Redazione dieta-dimagrante.com
Load More In Alimentazione - Nutrizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…