Home Tutte le diete... del mondo ;-) La dieta per l’ipertensione arteriosa

La dieta per l’ipertensione arteriosa

5 min read
0
0
2

L’ipertensione arteriosa è una vera e propria patologia, che può essere causata non solo con i farmaci ma anche con una giusta dieta (si consiglia sempre di consultare il vostro medico prima di attenerti a qualsiasi regime alimentare). Infatti, prima di arrivare a prendere dei farmaci bisogna eliminare altri fattori che contribuiscono all’ipertensione, come il fumo, il sovrappeso, l’inattività fisica e un ritmo di vita sempre più frenetico che causa, inevitabilmente, stress continuo. Di certo, gestire il problema della pressione alta non è una cosa facile, ma, ricorda che il fattore dietetico svolge un ruolo indubbiamente importante. Nel caso di ipertensione primaria, un corretto regime alimentare, accompagnato da una buona attività fisica, potrebbe servire a ristabilire alcuni valori; nel caso di ipertensione secondaria, un regime alimentare adeguato potrebbe influire considerevolmente sul disturbo, riducendo anche l’apporto di medicinali. La dieta per l'ipertensioneTra i primi consigli alimentari, vi è la riduzione dell’apporto di sodio, il quale gioca un ruolo negativo. Si consiglia, pertanto, di leggere le etichette alimentari e di osservare la quantità di sodio contenuta nell’alimento. E’ consigliabile non mettere la saliera in tavola limitando al massimo tutti gli alimenti contenenti dosi eccessive di sodio. Ecco gli alimenti da evitare: – Panini al burro; – crakers salati; – latte intero; – siero di latte; –  tutti i formaggi grassi preparati con latte intero e ricchi di sale; –  formaggi fermentati, piccanti e molto grassi (pecorino, gorgonzola); –  formaggi fusi o contenenti conservanti; –  panna; –   carne salata; –  salsicce; –  carne di anatra; –  carne di montone; –  carne di oca; –  tutti gli affettati; –  pancetta; –  wurstel; –  pesce salato; –  baccalà; –  acciughe; –  salmone affumicato; –  tonno in scatola; –  sardine; –  caviale; –  crostacei; –  molluschi; –  fave; –  crauti; –  sedano; –  carciofi; –  barbabietole; –  spinaci; –  rape; –  radicchio verde; –  cavolo riccio; –  carote; –  tutti i vegetali conservati in scatola; –  patatine salate; –  piselli surgelati; –  ortaggi surgelati con aggiunta di sale; –  burro; –  lardo; –  strutto; –  margarina salata; –  dolci; –  gelato; –  canditi; –  cioccolato; –  noccioline; –  arachidi ed altra frutta secca; –  budino; –  pop corn; –  sale da cucina nella preparazione degli alimenti; –  salse ed estratti di carne; –  mostarda; –  dadi da brodo; –  senape; –  sottaceti; –  olive in salamoia; –  maionese. Alimenti che si possono mangiare sono: –  pane; –  crakers; –  grissini (sopratutto se integrali e poveri di sale); –  riso; –  pasta; –  latte magro; –  yogurt magro in quantità limitata; –  vitello; –  pollo; –  tacchino; –  maiale; –  sogliola; –  nasello; –  pesce persico; –  branzino; –  orata; –  trota; –  palombo; –  mozzarella; –  scamorza; –  stracchino; –  crescenza; –  fontina; –  fior di latte; –  frutta fresca. Inoltre, si consiglia di ridurre il peso corporeo (ridurre la circonferenza della vita al di sotto di 88 cm per la donna e 102 cm per l’uomo); fare attività fisica moderata; evitare quasi al massimo il consumo degli alcolici e caffè (al massimo due al giorno a stomaco pieno); apportare una buona quantità di calcio attraverso il consumo di latte, latticini magri, yogurt, acqua ricca di calcio e magnesio; dormire almeno otto ore a notte; evitare fritture e arrosti. Di certo, ricorrere all’uso dei farmaci è molto più semplice e meno proibitivo della lunga lista dei “puoi” – “non puoi”, ma un corretto stile di vita, correlato di un buon regime alimentare, aiuta il tuo organismo e ti porterà a limitare l’uso dei farmaci che, seppur curativi, sono sempre da evitare il più possibile.

Load More Related Articles
Load More By Giulio Torrente
Load More In Tutte le diete... del mondo ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…