Home Tutte le diete... del mondo ;-) Dieta high-carb: viva i carboidrati!

Dieta high-carb: viva i carboidrati!

11 min read
0
0
403

Gli animali mangiano guidati dall’istinto e l’istinto fa sì che essi adattino la loro vita a un determinato sistema. Non possono sopravvivere in altro luogo, dove non sono capaci di trovare gli alimenti necessari alla loro vita. L’uomo, al contrario, è onnivoro, cioè ha saputo adattarsi a qualsiasi tipo di alimentazione, e ciò gli ha permesso di insediarsi nei luoghi più reconditi del pianeta terrestre.
L’uomo è capace di ricavare il massimo profitto possibile dagli alimenti di cui dispone, e, ciò che più è importante, fa uso della ragione per mangiare: non si lascia guidare esclusivamente dagli stimoli che provengono direttamente dallo stomaco.
Nel corso della storia, l’uomo ha imparato a mangiare e a conoscere gli alimenti, e oggi sa quali sostanze nutritizie sono necessarie per una vita sana che permetta di affrontare i problemi del mondo moderno.
Prima di affrontare la dieta high-carb, è opportuno avere un quadro chiaro della situazione calorico-alimentare, in modo da capire cosa mangiamo giorno per giorno ma, soprattutto, di cosa abbiamo bisogno maggiormente e di cosa possiamo fare a meno.
Ogni secondo che passa  nel nostro corpo muoiono 50 milioni di cellule giovani. Oltre all’apporto di energia, il nostro corpo ha bisogno delle sostanze necessarie per costruire le nuove cellule alla straordinaria velocità di 50 milioni al secondo. Queste sostanze sono gli alimenti, o si ottengono dagli alimenti.
Gli alimenti possono essere divisi di tre tipi diversi:
– alimenti plastici: servono a formare la materia vivente e sono le proteine;
– alimenti energetici: somministrano l’energia necessaria per svolgere le varie attività, come, ad esempio, la respirazione, il battito cardiaco, il mantenimento della temperatura corporea, lo studio, la corsa, il lavoro, ecc. Questi alimenti sono i grassi e i carboidrati;
– alimenti regolatori: facilitano e condizionano le reazioni chimiche che regolano il funzionamento dei nostri organi e tessuti. Questi alimenti sono l’acqua, le vitamine e i minerali (sodio, calcio, fosforo, ferro, magnesio, iodio).
Da oggi eviterai di praticare una dieta che richiede di modificare bruscamente le tue abitudini alimentari, costringendoti a smettere di mangiare i tuoi cibi preferiti. Non dovrete più praticare una dieta come questa, raramente efficace e abbastanza lunga per poter avere un effetto significativo sulla propria salute e quindi sul proprio peso.
Il segreto per perdere peso sta nel mangiare e bere il giusto tipo di alimenti fino a quando il corpo non ne è soddisfatto. Il salto dei pasti non è la cosa più giusta da fare per perdere peso, anzi, questo atteggiamento alimentare porta solo al deterioramento della vostra salute. Una dieta sana, in grado di farvi scendere di peso, dovrebbe includere, nel proprio regime alimentare, ortaggi, frutta, cereali, fagioli e lenticchie.
Una dieta applicata con l’utilizzo della pillola potrebbe provocare degli effetti collaterali, quali vertigini, nausea, aumento della minzione, mentre, la più severa, dolore al petto, attacco di cuore, danni al fegato e ai reni, ictus, crisi epilettiche, e, in casi estremi, anche morte.
Dopo alcuni mesi il nostro corpo sviluppa una tolleranza alla pillola? Sì, in effetti, la dieta a pillole è destinata ad essere intrapresa per un breve periodo di tempo. Queste pillole possono anche non causare alcun danno, ma solo se prese in modo sicuro e senza abusi.
Tutte le diete, per ridurre il nostro peso corporeo, ci portano, nel vero senso della parola, a fare la fame, a soffrire delle costrizioni imposte da un ferreo regime alimentare, perché la quantità di cibo viene bruscamente ridotta. Quando si assumono meno calorie, il nostro corpo avverte una potenziale penuria alimentare e attua la conseguente conservazione di energia, in modo da poter sopravvivere alla “carestia alimentare”. Questo è ciò che avviene quando si intraprende una dieta detta high-carb, una dieta provvista di un piano alimentare che tratta prettamente di carboidrati: parecchie diete popolari sono incentrate sul protagonismo alimentare dei carboidrati. Per anni il mondo è caduto nella convinzione totale che mangiare sano significasse eliminare dalla propria dieta i grassi, dando maggiore spazio ai carboidrati, anche a quelli complessi, pur di eliminare l’importo totale di grassi. Ma non è riducendo il solo apporto di grassi, con conseguente aumento di carboidrati che si intraprende uno stile alimentare sano e genuino, in grado di farci scendere di peso. Le attuali ricerche delle scienze alimentari confermano il mancato senso di tale dieta. Infatti, tutti i ricercatori hanno imparato che non tutti i tipi di grasso sono cattivi e, di conseguenza, censurati dalla nostra dieta; al contrario, si sono resi conto che non tutti i tipi di carboidrati sono sani e genuini per il nostro organismo.
È molto facile cadere nella stupida ma comune convinzione che con un basso apporto di grassi si applichi lo stile alimentare più salutare che c’è. Inoltre, quando, troppo spesso nella vostra dieta fate uso degli integratori alimentari, spesso sostituendoli ai comuni cibi, prestate particolare attenzione nella lettura dell’etichetta, analizzate gli ingredienti contenuti all’interno, ma soprattutto, non essendo esperti, vi consigliamo di consultare il medico per verificare se quel tipo di integratore alimentare sia giusto per voi. Ma prima ancora di affidarvi a integratori alimentari, vi consigliamo di provare una dieta ben designata.
Ricordate, inoltre, che le diete vanno intraprese per un lasso di tempo non infinitamente lungo, quindi non scordatevi mai di aver intrapreso una dieta: non fate cambiamenti permanenti nella vostra alimentazione. Tuttavia, si dovrebbe ridurre al minimo l’assunzione di carboidrati, al livello più basso del 10% del nostro totale apporto calorico. Se si riesce a mantenere un consumo di carboidrati al livello più basso, ossia al 10% del nostro apporto calorico, si dovrebbe poi mangiare più grassi e proteine, ma sempre in maniera moderata. Allora, il basso contenuto di carboidrati nella vostra dieta sarà lo strumento migliore per incamminarsi verso un regime alimentare corretto, con conseguente perdita di peso, evitando di cadere nella penosa e dolorosa trappola dell’obesità, passando prima nel tugurio del sovrappeso.

Load More Related Articles
Load More By Redazione dieta-dimagrante.com
Load More In Tutte le diete... del mondo ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…