Home Medicina non convenzionale o alternativa L’agnocasto contro i più comuni disturbi femminili

L’agnocasto contro i più comuni disturbi femminili

6 min read
0
0
2

L’agnocasto, pianta appartenente alla famiglia botanica delle Verbenaceae, è un fitoterapico indicato soprattutto per la cura e la regolazione dei disturbi del ciclo ovulatorio femminile, in particolare nei casi di amenorrea (assenza di flusso mestruale), dismenorrea (mestruazioni dolorose), problemi di riproduttività e per ridurre le fastidiose ma fisiologiche vampate di calore tipiche della menopausa (provocate da un calo di produzione del progesterone).

Si è visto che l’agnocasto agisce a livello del lobo inferiore dell’ipofisi, che viene stimolato a produrre l’ormone gonadotropo LH attraverso l’attivazione dell’LHRH e l’inibizione della secrezione di FSH; in pratica, i principi attivi contenuti nella pianta favorirebbero la produzione di ormoni da parte del corpo luteo, deviando cosi’ l’equilibrio estro-progestinico verso l’attività progestinica.

Per tali motivi l’agnocasto viene usato per i più frequenti disturbi delle donne legati all’apparato riproduttivo come le emorragie provocate da insufficienza del corpo luteo, le menorragie (termine con cui si indica un flusso mestruale troppo abbondante o lungo), nelle metrorragie (perdite di sangue da parte dell’utero non dovute al ciclo mestruale), nella sindrome premestruale dovuta a iperfollicolinismo, nella ritenzione idrica tipica del periodo immediatamente precedente l’arrivo delle mestruazioni, nell’acne giovanile dipendente da uno squilibrio del sistema ormonale, nell’iperprolattinemia, e nelle prime fasi della menopausa caratterizzate da fastidi e disturbi di vario tipo ed entità.

Riguardo la sindrome premestruale, l’estratto di frutti di agnocasto non solo si rivela efficace per alleviare la mastalgia, ma anche per migliorare la condizione psichica e psicologica della donna.

Il primo importante studio clinico sulle proprietà mediche e curative dell’agnocasto fu condotto nel 1954 su un campione di 57 donne affette da disturbi mestruali di diversa natura ed entità; il dato più sorprendente fu il miglioramento generale delle pazienti, a molte delle quali il ciclo tornò in modo regolare per quantità e durata.

Inoltre, altro dato di particolare rilevanza, fu che il trattamento con agnocasto non provocò effetti collaterali di alcun tipo.

In uno studio simile effettuato stavolta su un campione di donne affette da sterilità, si dimostrò l’utilità dell’agnocasto nel risolvere, o almeno nell’aiutare a risolvere, questo tipo di situazione, tanto che un numero rilevante di esse rimase incinta durante il trattamento.

Sebbene l’efficacia dell’agnocasto sia stata chiaramente evidenziata e sebbene molti prodotti che lo contengono siano venduti liberamente senza alcun obbligo di ricetta, è bene ricordare che, come per qualsiasi altro integratore o principio terapeutico, esso andrebbe sempre assunto sulla base di consigli medico ginecologici in grado di valutarne l’effettiva necessità, la giusta posologia e la durata del trattamento.

Ci sono inoltre altre importanti avvertenze da tenere a mente.

Poiché l’agnocasto esplica una funzione ormono-stimolante, non deve essere assunto nel periodo della gravidanza e dell’allattamento; per le medesime ragioni, anche se è solo una supposizione non pienamente confermata da studi specifici, esso potrebbe interferire con l’uso di contraccettivi orali e con la terapia sostitutiva.

Attenzione anche ad una possibile interazione con alcuni tipi di psicofarmaci, in particolare con gli antagonisti della dopamina, usati per curare le psicosi, e con gli agonisti della dopamina, utilizzati per la cura della depressione e nella terapia contro il Morbo di Parkinson.

Load More Related Articles
Load More By Enrica Prosperi
Load More In Medicina non convenzionale o alternativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Fabbisogno alimentare di proteine

LE PROTEINE NELL’ALIMENTAZIONE Le proteine dell’alimentazione, oltre ad essere…