Home Salute Prevenzione Stanchezza e affaticamento: cause e consigli

Stanchezza e affaticamento: cause e consigli

9 min read
0
0
432

A tutti capita di sentirsi stanchi. Uno stile di vita sano e una dieta ricca di “iniezioni di energia” possono essere molto utili per combattere la sensazione di stanchezza e la mancanza di energie.

Che cos’è la stanchezza e quali sono i sintomi
La stanchezza non è il bisogno di dormire, ma un senso di spossatezza che rende difficile agire. Dopo aver fatto attività fisica è normale sentirsi affaticati ma a volte, come dopo un’infezione, questa sensazione dura più a lungo. La sindrome da affaticamento cronico, detta anche encefalo mielite mialgica, è qualcosa di più di un’eccessiva stanchezza, perché colpisce il sistema nervoso centrale, impedendo di svolgere le attività quotidiane.

Quali sono le principali cause di stanchezza
La stanchezza è in genere causata da:

·         Stress;

·         Mancanza di sonno;

·         Troppo lavoro.

Essa può anche essere causata da farmaci e abuso di droghe o alcol. Una dieta non bilanciata e ricca di zuccheri e grassi provoca sonnolenza, la carenza di minerali (come una mancanza di ferro che causa anemia) può manifestarsi come un senso di fatica.

Quali altri fattori sono causa di stanchezza
La stanchezza può anche essere causata da condizioni mediche, come il diabete e l’ipotiroidismo, e dalle malattie croniche in cui un organo deve fare uno sforzo maggiore per funzionare, come l’artrite, il morbo di Parkinson, la malattia ostruttiva polmonare cronica e i problemi cardiaci. Anche il sovrappeso incide negativamente sulla stanchezza.

Chi è colpito da affaticamento
Tutti possono sentirsi affaticati, ma con il tempo questo fenomeno diventa più frequente a causa delle malattie e del processo di invecchiamento. Se si è in sovrappeso, stressati o depressi, o se si soffre di disturbi come l’anemia, è più probabile che ci si senta stanchi.

Che cosa si può fare per l’affaticamento
Per prima cosa occorre identificare la causa dell’affaticamento. Può essere molto semplice se c’è un motivo evidente, come un lutto o una malattia recenti. Se il motivo invece, non è chiaro, il medico porrà delle domande ed eseguirà una visita e degli esami per capire se l’affaticamento è provocato da una malattia. Se è così, curando il problema alla base della malattia, in genere scompare anche la stanchezza.

Alcuni consigli per prevenire l’affaticamento
Lo stile di vita è importante per prevenire la stanchezza. Quando si è stanchi si tende a consumare più:

·         Caffeina;

·         Cioccolato;

·         Snack dolci.

Queste sostanze forniscono energia n fretta, aumentando però nel lungo periodo l’affaticamento. Fare una prima colazione sana e seguire una dieta bilanciata ricca di frutta e verdure fresche, bere molta acqua, consumare meno caffeina e prendere tempo per rilassarsi, tutto questo può aiutare a sentirsi meglio. I cibi ricchi di vitamina B e ferro danno energia e riducono la probabilità di sentirsi affaticati. Lo stress peggiora il senso di stanchezza, perciò è importante tenerlo sotto controllo. L’attività fisica aiuta a sentirsi meno stressati e fornisce un’iniezione di energia, ma è importante non esagerare. Anche il sonno è essenziale: si dovrebbe dormire sempre più o meno lo stesso numero di ore; in generale, per la gran parte delle persone sono necessarie 7- 8 ore di sonno per notte.

La prevenzione contro la stanchezza in breve
Semplici cambiamenti dello stile di vita possono bastare per assicurarsi un’iniezione di energia e prevenire la stanchezza. Vediamo alcuni esempi:

·         Cercare di garantirsi molto riposo. Seguire delle tecniche di rilassamento per preparare il corpo e la mente al sonno;

·         Fare un riposino durante il giorno per recuperare energia;

·         Attività fisica, yoga, musica e respirazione controllata riducono i livelli di stress, e ciò a sua volta previene la stanchezza.

Alimenti buoni e alimenti cattivi per prevenire la stanchezza
Per prevenire e curare la stanchezza bisogna mangiare:

Alimenti ricchi di ferro Carne rossa, pollo e pesce. Tra le alternative alla carne vi sono i legumi, frutta secca, semi, verdure a foglia verde, prodotti alla soia arricchiti e lievito di birra, che previene l’anemia.
Alimenti ricchi di vitamine del gruppo B Cereali, pane, legumi, carne, latticini, verdure di colore verde.
Amidacei ricchi di fibra Riso, pasta che rilasciano gli zuccheri lentamente e forniscono rapidamente energia durante la giornata.

 

Bisogna invece ridurre:

·         Alcolici: troppo alcol disidrata e fa sentire stanchi e spossati;

·         Dolci: anche se nell’immediato aumentano il livello di glucosio nel sangue, dopo poco abbassano i livelli di energia.

Suggerimenti contro la fatica

·         A colazione mangiare cereali integrali: latte parzialmente scremato, succo di frutta e una manciata di frutta secca. Si avrà la carica di energia sin dal mattino;

·         Prendersi del tempo per rilassarsi ogni giorno: rilassarsi con regolarità diminuisce lo stress e previene l’affaticamento;

·         Mangiare regolarmente ai pasti e fare spuntini sani: si tiene così in alto il livello di energia grazie agli yogurt leggeri, frutta fresca o secca e cracker;

·         Sostituire la caffeina con acqua: bere meno caffè e e cercare di bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno.

  • Dieta per la stanchezza cronica

    La dieta per vincere la stanchezza

    La stanchezza è un sintomo che accusiamo specialmente in primavera, quando riprende a pien…
Load More Related Articles
Load More By Enrica Prosperi
Load More In Prevenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Perchè non serve contare le calorie

Perchè non serve contare le calorie https://medium.com/@drjasonfung/counting-calories-is-a…