Home Tutte le diete... del mondo ;-) Dieta anti-invecchiamento

Dieta anti-invecchiamento

8 min read
0
0
3

L’invecchiamento comincia da giovani.
Ciascuno di noi, uomo o donna che sia, prima o poi dovrà fare i conti con l’invecchiamento. Questo argomento non riguarda infatti solo i soggetti di mezza età, ma, se si considera che il processo di invecchiamento cellulare inizia a soli venticinque anni, ci rendiamo conto di come anche i più giovani dovrebbero preoccuparsi di rallentare questo sgradito effetto.

I rimedi però sono molteplici: da una dieta apposita alla cosmetica o alla farmaceutica. L’importante è che tali rimedi vengano applicati con pazienza, costanza e attenzione. Anche una semplice crema idratante, se usata quotidianamente, può garantire ottimi risultati e può funzionare meglio di un costoso cosmetico applicato però solo di tanto in tanto.

La dieta da seguire.
Anche una dieta particolare può aiutare a mantenersi giovani. La regola principale è assumere cibi ricchi di antiossidanti, vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali.

A colazione è bene bere verde e mangiare un kiwi. In sostituzione vanno benissimo uno yogurt con cereali.

A dominare il menù del pranzo è l’insalata, magari accompagnata da pesce, come il salmone al cartoccio o da una buona zuppa di cereali.

Il pesce è ancora protagonista a cena. Ottimo il nasello, da consumare cotto al vapore, magari con contorno di cime di rapa saltate in padella.

Lo spuntino ideale invece è costituito da agrumi quali arancia o pompelmo.

In teoria però, tali alimenti non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole.

Gli antiossidanti: preziosi alleati.
Nella lotta ai radicali liberi, “sostanze di scarto” dei processi metabolici del corpo e causa dell’’invecchiamento delle cellule , gli antiossidanti possono risultare l’arma vincente. L’avanzamento dell’età infatti provoca quello che viene definito stress ossidativo, cioè un depotenziamento, da parte dell’organismo, della sua naturale capacità di combattere i radicali liberi.  È a questo punto che dobbiamo servirci degli utilissimi antiossidanti. Non bisogna però aspettarsi effetti miracolosi. Gli antiossidanti sono certamente utili, ma non “magici”, come ritiene qualcuno poco informato.

In ogni caso, a partire dai 35 in poi, gli antiossidanti possono rallentare l’invecchiamento di un terzo: cioè vuol dire che iniziando ad assumerne la giusta quantità proprio a partire dai 35 anni, a 65 anni è possibile dimostrarne una decina in meno (secondo le stime più ottimistiche). Gli antiossidanti sono presenti in natura in moltissimi cibi, ma in commercio sono presenti innumerevoli integratori che possono apportare al nostro organismo la razione di antiossidanti necessaria.   

Gli antiossidanti naturali.
È possibile introdurre perciò nella nostra dieta antiossidanti attraverso diversi cibi, senza ricorrere a ad integratori artificiali, sfruttando quindi le proprietà dei prodotti antiossidanti più “genuini”. Primi fra tutti gli agrumi. Le arance e i pompelmi infatti sono ricchissimi di flavonoidi, cui diversi studi attribuiscono un ruolo fondamentale nella lotta ai radicali liberi. Ricchi di queste sostanze sono anche il verde, la fragola e l’acerola.    

Molte verdure a foglia verde poi contengono una sostanza antiossidante particolarmente preziosa: la luteina. Tale sostanza non è assimilata dal corpo umano ma è un utilissimo ausilio anche contro la degenerazione maculare senile, cioè quelle antiestetiche macchioline scure che compiono sulla pelle con l’avanzare dell’età). Grandi quantità di luteina sono infatti contenute negli spinaci e nei cavoli.

I prodotti sintetici.
Attualmente l’industria cosmetica non offre solo prodotti volti a rimediare ai danni del tempo ma anche prodotti che aiutano a prevenirne gli effetti negli anni della “giovinezza”. I volti più provati possono trarre giovamento ed un vero e proprio “effetto lifting” grazie a preparati a base di enzimi e oligoelementi. Quando invece le rughe e le macchioline scure sono ancora un pensiero lontano, sarebbe bene cominciare a pensare a prevenire tali inestetismi già dai 25 anni, applicando sul viso e sulla pelle una serie di cosmetici creati appositamente per offrire protezione e nutrimento alla pelle ancora giovane. Non bisogna mai dimenticare però le regole fondamentali, da applicare quotidianamente, per mantenere la pelle sana.

Innanzitutto è necessario idratarla costantemente, sia dall’esterno con creme apposite, sia dall’interno bevendo almeno due litri d’acqua al giorno. Bisogna poi proteggerla da fattori di stress quali sole, vento e freddo, senza dimenticare che i raggi UV sono un nemico anche in inverno.    

Load More Related Articles
Load More By Giulio Torrente
Load More In Tutte le diete... del mondo ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…