Home Senza categoria Castagne: energia e vitamine

Castagne: energia e vitamine

5 min read
0
0
46
castagne - vitamine

Le castagne sono un frutto atipico, che ci fa pensare subito all’autunno, sono ideali come spuntino, una merenda o per preparare gustosi dessert e primi piatti. Questo alimento, infatti, lo iniziamo proprio in questi giorni a trovare in vendita (da Settembre a Dicembre è la loro stagione ideale). Sappiamo bene come solo grazie al consumo della castagna intere popolazioni, durante le guerre, le carestie e, momenti di scarsità sono riuscite a sopravvivere. Proprio per questo le castagne sono state per secoli la principale fonte di sostentamento per tutte le popolazioni dei nostri appennini, ma anche oggi proprio questo frutto permette la sopravvivenza di fasce di popolazioni più deboli ed economicamente svantaggiate, proprio perchè nutriente e facilmente reperibile in natura. E quindi ci domandiamo, come per molti altri alimenti gustosi ma a cui dobbiamo rinunciare: fanno bene oppure male alla nostra dieta? Le castagne sono ricche di carboidrati complessi, ovvero amidi, proprio come i cereali, e ciò la rende un’ottima fonte di energia per l’intero organismo. Questi amidi, infatti, vengono assorbiti lentamente mantenendo stabile il livello della glicemia ed evitando l’accumulo di grasso. Inoltre sono anche una buona fonte di fibre, di potassio e di vitamine del gruppo B, soprattutto B2 e PP, molto utili per la salute dei tessuti. Proprio per questo sono molto consigliate per ragazzi e bambini, specialmente nei soggetti dinamici o che svolgono attività sportiva. Inoltre, la cottura trasforma parte dell’amido in zuccheri semplici, che ne conferiscono la dolcezza tipica sicuramente apprezzata da tutti. Ovviamente sono molto caloriche, quindi, nonostante i molteplici effetti benefici non bisogna abusare di questo alimento. Importante a riguardo è anche il metodo di cottura. Se, infatti, un etto di castagne (netto, cioè senza considerare la buccia e quindi solo la parte edibile) lessate forniscono 120 calorie, che salgono a 193 per quanto riguarda le caldarroste, senza parlare dell’apporto calorico della farina di castagna che arriva a ben 343 calorie l’etto. Oltre ad essere più leggere, poi, le castagne al vapore sono anche più digeribili: proprio per questo è il metodo di cottura preferibile. Sempre parlando di cottura il giusto consiglio comune è quello di non assumerle assolutamente mai crude: bisogna sempre accertarsi che le castagne siano ben cotte, altrimenti si potrebbe incorrere in problemi come gastriti, colite o gonfiore addominale. E’ inoltre consigliabile masticarle bene per poi facilitare il compito degli enzimi digestivi. Se poi non avete voglia di utilizzare i metodi tradizionali per cuocerle, ma al contempo, non volete farvi mancare questo prezioso alimento, allora potete cucinarle persino nel microonde: importantissimo (altrimenti scoppieranno durante la cottura, lasciandovi il non divertente compito di pulire il forno) è inciderle in più punti proprio come le caldarroste per poi metterle qualche minuto nel microonde alla massima potenza. Rimarranno morbide, appetitose e facili da sbucciare! Immagine: portalesila.it

  • Perchè non serve contare le calorie

    Perchè non serve contare le calorie https://medium.com/@drjasonfung/counting-calories-is-a…
  • Ciclismo: benefici e controindicazioni

    https://health.ccm.net/contents/441-cycling-benefits-and-contraindications Ciclismo: benef…
  • Bevande fermentate

    https://www.alimentarium.org/en/magazine/science/fermented-drinks I:\F_\NET\PHP\DIETA-DIMA…
Load More Related Articles
Load More By Enrica Prosperi
  • Omega 3 per il corretto funzionamento dell’organismo

    Gli Omega 3 sono spesso citati in tv o sulle riviste (la maggior parte di salute e benesse…
Load More In Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Check Also

Perchè non serve contare le calorie

Perchè non serve contare le calorie https://medium.com/@drjasonfung/counting-calories-is-a…