Home Fitoterapia Erbe aromatiche Curare le ossa con le erbe

Curare le ossa con le erbe

7 min read
0
0
2

  Sempre più persone stanno scoprendo le potenzialità delle erbe per la cura di diversi disturbi. Anche per i disturbi legati alle ossa e alle articolazioni, l’erboristeria offre delle valide alternative ai rimedi ordinari. Quando le ossa scricchiolano. Innanzitutto è bene indagare sulle cause dei dolori alle articolazioni e alle ossa. Generalmente i dolori sono causati da artrosi o artrite, disturbi che si manifestano con infiammazioni a mani, colonna vertebrale e spesso ginocchia. Molte sono le erbe che risolvono il problema nell’immediato ma che contribuiscono anche a rigenerare i tessuti articolari nel lungo periodo. I rimedi naturali. Le erbe più indicate per contrastare i dolori articolari sono l’Artiglio del diavolo (conosciuto anche come Harpagophytum procumbens) e l’Olmaria (detta anche Spieraea ulmaria), utilizzate singolarmente o assieme. È possibile impiegare queste preziose erbe in forma di tintura madre, assumendo 30-40 gocce di sostanza, mescolate ad acqua, due o tre volte al giorno e lontano dai pasti. L’Artiglio del diavolo infatti calma l’infiammazione alle articolazioni e, di conseguenza, il dolore. Lo stesso effetto è ottenuto assumendo Olmaria. Per ottenere effetti sul lungo periodo però e attenuare le infiammazioni è preferibile utilizzare gemmoderivati che stimolano la rigenerazione delle cartilagini e dei tessuti ossei. A tal fine si usa abbinare Ribes nero (Ribes nigrum), assumendone 50 gocce una volta al mattino e Pino mugo (Pinus montana), 50 gocce a metà giornata. A questi due preparati è possibile associare anche la vite (Vitis vinifera), consigliata in particolare per la cura dell’artrosi cervicale oppure la Linfa di betulla (Sève de bouleau), che aiuta a curare l’artrosi lombare o al ginocchio. In tal caso, è necessario assumere 50 gocce disciolte mescolate ad acqua alla sera, prima di cenare. I gemmoderivati vanno sempre mescolati ad una tazzina d’acqua, prima di essere assunti e devono essere presi almeno 15-20 minuti prima dei pasti.   Tuttavia, in caso di utilizzo prolungato di gemmoderivati, è consigliabile farsi seguire da un esperto, che potrà stabilire opportune pause di riposo tra un ciclo e l’altro. Erbe e decotti contro i dolori articolari. Vi sono però diverse ricette tradizionali, in forma di decotti, particolarmente indicate per lenire i dolori che colpiscono le articolazioni. Uno dei più efficaci prevede l’impiego delle seguenti erbe nelle quantità indicate: 10 g. di Altea20 g. di Tarassaco20 g. di Frassino20 g. di Equiseto30 g. di Gramigna  Per preparare un salutare decotto è necessario aggiungere questo composto a 250 ml d’acqua, misurabili con una mezza tazza, e lasciare bollire per circa 2 o 3 minuti. Dopo aver spento la fiamma bisogna lasciare in infusione per ancora 10 minuti per poi filtrare il tutto. Il decotto va consumato a poco a poco: una tazza la sera e una al mattino per eliminare gli eccessi di acido urico e lenire i dolori. Anche se le erbe difficilmente provocano effetti collaterali, è bene che alcune persone consultino un medico prima di sottoporsi a cura a base di erbe. È consigliabile infatti che donne in gravidanza o in allattamento, persone allergiche o affette da particolari malattie che richiedano l’assunzione di farmaci, chiedano un preventivo parere del medico, prima di assumere composti a base di erbe. L’Artiglio del diavolo va preso con molta cautela in caso di problemi allo stomaco. L’Olmaria invece deve essere evitata da chi è allergico all’aspirina o ad altri medicinali simili. Bagno d’erbe. Tuttavia, oltre ai rimedi interni per alleviare i dolori ossei o articolari, esistono anche diversi preparati che agiscono dall’esterno. Molto utilizzati sono i bagni a base di erbe. Uno di questi prevede l’utilizzo di 150 g. di Olmaria e 100 g. di Rosmarino da aggiungere a 4 litri di acqua bollente. Dopo aver lasciato riposare per 15 minuti, è necessario filtrare e versare il liquido nell’acqua della vasca. È necessario, per far sì che questi bagni siano efficaci, rimanere in immersione nell’acqua calda per almeno 20 minuti.

Load More Related Articles
Load More By Giovanni Colombo
  • Molteplici qualità dell’aglio

    Oggi vi vorrei parlare di un alimento che ha innumerevoli proprietà terapeutiche e che ci …
  • Il Pepe

    Denominazione comune di alcune specie del genere Piper del loro prodotto (frutto disseccat…
  • Dieta: un aiuto dalle tisane dimagranti

    Stare a dieta, già di per sé, non è un gran divertimento. Se poi qualcuno si è deciso (e o…
Load More In Erbe aromatiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Che cosa è la biologia sintetica e come cambierà il cibo

Che cosa è la biologia sintetica e come cambierà il cibo Più di un secolo fa, i produttori…