Home Alimentazione naturale e integrale Molteplici qualità dell’aglio

Molteplici qualità dell’aglio

5 min read
0
0
0

Molteplici qualità dell'aglioOggi vi vorrei parlare di un alimento che ha innumerevoli proprietà terapeutiche e che ci può aiutare in svariate occasioni: l’aglio. Regola la pressione sanguigna, aiuta ad abbassare il colesterolo ed i trigliceridi del sangue, ha un’azione ripulente e disintossicante per il nostro fegato e, inoltre, è un antibiotico naturale contro le infezioni intestinali che fanno gonfiare la nostra pancia (e, di conseguenza, aumentare i cm del girovita): tutte queste proprietà lo rendono davvero utile per un regime dimagrante, ci aiuterà di sicuro a perdere qualche chiletto. Ma questi non sono gli unici benefici di questo alimento: contiene vitamine, amminoacidi, enzimi, minerali e proteine utili al nostro benessere e con proprietà anti cancerogene. Non storcete il naso, lo so che per molti non è l’alimento più gustoso e appetibile, ma se vi da fastidio l’idea di avere l’alito un pò pesante provate a masticare, dopo la sua assunzione, una foglia di salvia o, in alternativa, della menta, un chicco di caffè o dei semi di anice. E’ consigliato assumerlo quotidianamente, in una quantità di uno o due spicchi, magari aggiunto a sughi, zuppe, insalate, carni, oppure lo puoi spremere. Ad esempio, aggiungetelo nelle polpette con del rosmarino, oppure sul pane per far delle bruschette saporite senza troppo sale o, ancora, nel sugo di pomodoro con un pò di prezzemolo. Sebbene, infatti, sia meglio consumare l’aglio crudo, potete anche cuocerlo e, nel caso in cui non riusciate proprio ad ingerirlo allora in commercio esistono delle capsule di estratto secco: con una sola capsula starete a posto  tutta la giornata! Quale aglio scegliere? Come per la maggior parte degli alimenti è consigliabile preferire aglio nostrano e biologico: lo si riconosce dalla presenza di spicchi piccoli e rugosi. Sebbene la maggioranza della produzione di aglio del nostro Paese sia bianco, ne esistono comunque anche altre varietà: in primis l’aglio rosso di Sulmona, che ha un sapore molto forte tanto da essere utilizzato soltanto vestito e come un ottimo sostituto del sale. L’aglio rosso, con le sue proprietà  è tipico anche della Sicilia, ma ne esiste anche un’altra varietà, ancora più rara, definita rosa (dal suo colore tenue) che ha un sapore delicato e che bisogna consumare abbastanza velocemente perché si conserva per poco tempo. Da evitare quelli di origine orientale: alcuni paesi tendono ad irradiare i loro prodotti con raggi gamma per evitare che marcisca! L’ideale sarebbe quello di consumarlo crudo, in questo modo potrete beneficiare di tutte le proprietà di questo alimento.Se non volete far sentire nella vostra casa forti odori potete utilizzare due interessanti espedienti: lo si può utilizzare con la buccia che, comunque, contiene anche lei principi attivi davvero utili, oppure lo si può tenere in ammollo nel latte per qualche ora prima di utilizzarlo. Immagine: stock.xchng.hu

  • Come curare l’influenza con il cibo

    CACCIA IL VIRUS CON L’INSALATA Aspettare che arrivi, e poi curarla con antibiotici o…
Load More Related Articles
Load More By Giovanni Colombo
Load More In Alimentazione naturale e integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Che cosa è la biologia sintetica e come cambierà il cibo

Che cosa è la biologia sintetica e come cambierà il cibo Più di un secolo fa, i produttori…