Home Alimentazione - Nutrizione L’acqua: elemento fondamentale per la vita

L’acqua: elemento fondamentale per la vita

6 min read
0
0
1

L’acqua è l’elemento fondamentale per la vita. Nel corpo umano è presente in percentuali variabili rispetto al nostro peso corporeo e questa percentuale varia con l’età: nei soggetti giovani siamo intorno al 70%, in quelli più anziani, anche secondo l’età biologica, possiamo scendere fino al 50%.

Negli esseri viventi, l’acqua svolge diverse funzioni:

  • agisce come solvente: in essa si sciolgono svariate sostanze che possono quindi divenire trasportate dove necessario ed essere utilizzate;
  • permette la digestione tramite la produzione degli acidi gastrici: senza
    di essa ciò sarebbe impossibile;
  • compone per grandissima parte le urine, e ci permette quindi di espellere composti dannosi dal nostro organismo;
  • permette la sudorazione e quindi la termoregolazione;
  • è un costituente fondamentale di molti tessuti: è presente in dosi massiccie soprattutto in quelli elastici, come ad esempio la pelle.

Non ci sorprende quindi che sia un elemento fondamentale per la vita.
Per una corretta idratazione e mantenere delle percentuali di acqua corrette nel nostro organismo è necessario bere, per una persona media intorno ai 60-70kg, una quantità di acqua tra 1.5 e 2 litri in inverno e oltre i 2 litri nei periodi più caldi come l’estate.

Una carenza di acqua può portare sintomi di malessere generale come mal di testa, spossatezza, svogliatezza, sudorazione ridotta (e possibile ipertermia): insomma, il corpo è a disagio, ce lo fa capire e si predispone al risparmio del prezioso liquido.

Una curiosità che forse non tutti conoscono: il classico mal di testa post-sbornia è dovuto proprio ad un’eccessiva disidratazione dell’organismo che l’alcool provoca.

Inoltre l’acqua trattiene con sè diversi minerali in diverse quantità. Tra i principali minerali, nelle acque potabili, troviamo in quantità variabile:

  • Calcio  100mg a 200mg
  • Magnesio da 30 a 50mg
  • Sodio  da 20 a 175mg
  • Ferro  da 0.05 a 0.5mg
  • Zinco  da 0.1 a 3mg

( Valori medi su 1 litro )

Certo questi valori possono non dire molto ai lettori meno esperti, ma è utile fare alcune considerazioni che possono sembrare scontate per alcuni, ma non certo per chi è meno informato, il quale potrebbe anche rimanese ‘scosso’ nelle sue attuali convinzioni sull’ argomento.

L’acqua non contiene alcuna caloria.
Spesso nelle pubblicità si sente “Compra l’acqua X, è senza calorie!”: da una semplice lettura dell’ etichetta riportante la composizione chimica dell’ acqua in bottiglia,
potete verificare che nessuna acqua al mondo contiene calorie, che infatti sono contenute solamente nei carboidrati, nelle proteine e nei grassi. La frase citata all’ inizio di questo paragrafo dice il vero, ma vuole ingannare i meno esperti convincendoli velatamente del fatto che “le altre acque invece contengono calorie”. L’unico risultato reale ottenuto da tali affermazioni alla TV è far bere meno la gente, con risultati non certo positivi.

Le acque povere di sodio, il grande bluff.
Altra mossa pubblicitaria è giocare sul fatto che la ritenzione idrica è dovuta all’ introduzione eccessiva di sodio nell’ organismo. Nei dati che abbiamo riportato poco sopra, notate che le acque più povere ne contengono 20milligrammi e le più ricche 175. Ma è reale l’utilità di un’acqua iposodica? Quei 150mg di differenza su un litro d’acqua ci salvano dalla ritenzione idrica? Pensando che su una bistecca cotta usa mettere qualche grammo di sale da cucina ( quindi oltre i 1000mg ) la risposta è ovvia…

Insomma: bevetene più che potete, che non ha controindicazioni e porta solo benefici!

Load More Related Articles
Load More By Giulio Torrente
Load More In Alimentazione - Nutrizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Le diete più seguite al mondo: quale quella giusta per te?

Avete mai deciso di mettervi a dieta? Chi di voi non ha mai provato a perdere qualche chil…