Home Patologie secondarie Caduta capelli – impara a curarli

Caduta capelli – impara a curarli

6 min read
0
0
1

La caduta dei capelli è una problematica che si presenta puntualmente ad ogni cambio di stagione (primavera ed autunno). Spesso, però, la problematica si estende a tempi più lunghi, che non interessano solo il periodo successivo alle vacanze estive, periodo in cui il capello è fortemente stressato dal sole e dall’acqua salata, ma le cause sono da ricercare altrove. Se la vostra caduta di capelli si protrae per un tempo prolungato è il caso che prendiate la situazione in mano e vi interessiate al problema che tutt’altro va preso che sottogamba. Caduta capelli - impara a curarliQuando siamo davanti al problema serio, ci accorgiamo che questo progredisce durante i cambi di stagione (attenzione: progredisce, non ho detto sorge, quindi vuol dire che il problema era già presente ma non eccessivamente manifestato). Se il vostro problema è questo, il consiglio che noi di dieta-dimagrante.com vi diamo è quello di mettervi subito in contatto col vostro dermatologo di fiducia o, se non lo avete, di cercarvene uno bravo da curarvi la patologia. Prima di passare a trattare i problemi che ruotano intorno ai nostri capelli, vediamo come si compone un capello. Sostanzialmente, il capello è sezionabile in due parti, una esterna, data dal fusto, che a sua volta si costituisce di midollo, composto da cellule fini, dalla corteccia, formata da cellule che contengono la melanina, il pigmento che conferisce la colorazione dei capelli e dall’involucro o cuticola. L’altro strato, quello interno, è dato dalla radice, che si trova al di sotto del cuoio capelluto, in cui nasce e cresce il capello. Alla base si trova il bulbo che è il centro vitale del capello ed è racchiuso in una piccola cavità detta follicolo pilifero. Nel follicolo è presente la papilla pilifera ricca di vasi sanguigni che apportano al capello le sostanze necessarie per la crescita e il sostentamento. Accanto al bulbo ci sono le ghiandole sebacee che producono il sebo, sostanza che lubrifica, nutre e protegge il capello. Il ciclo vitale del capello si compone di tre fasi: 1)  anagen: fase di crescita; 2)  catagen: fase di riposo; 3)  telogen: fase di caduta. I capelli crescono di un centimetro al mese e ogni giorno ne perdiamo circa 100, sostituiti da quelli nuovi. I processi di mutazione e di crescita sono influenzati da molteplici fattori, alcuni dei quali risiedono nel metabolismo. L’alimentazione gioca un ruolo molto importante per la salute dei capelli. A dare forza e volume alla capigliatura concorrono in primo luogo gli aminoacidi, in particolare la cistina, la cisteina e la metionina, elementi solforati che partecipano alla sintesi della cheratina, dalla quale ne viene fuori il fusto. Gli alimenti favorevoli per i tuoi capelli sono quelli contenenti proteine animali, assunte con carne e pesce. Altra sostanza vitale per i nostri capelli è l’acido pantotenico (vitamina B5) presente nel tuorlo d’uovo, nella carne, nei cereali e nei legumi. E’ una delle sostanze che facilitano la scomposizione delle proteine in aminoacidi. Frutta e verdura servono, inoltre, per l’acquisizione di vitamina A, indispensabile per accrescere il volume del proprio capello, rendendolo anche più forte. Le cause più frequenti della caduta dei capelli sono da ricercarsi in campo genetico: la predisposizione genetica, infatti, è il principale fattore di caduta negli uomini, provocando una caduta irreversibile; le donne, invece, ne sono interessate in percentuale decisamente più bassa. Spesso, nelle donne, la caduta di capelli è correlata ad altri fattori, come stress, dieta troppo rigida, carenza di aminoacidi, fattori psicologici. I periodi più a rischio per la donna sono la fase dell’allattamento e la menopausa. Nelle forme croniche, invece, la causa può essere un disturbo alla tiroide o ad un’alterazione del metabolismo: in questi casi anche le unghie sono fragili e si spezzano facilmente.

Load More Related Articles
Load More By Luisa Ardito
  • I disturbi dell’ipotensione

    Generalmente, si ritiene che l’ipotensione (pressione bassa) sia una patologia di pa…
  • Diverticoli all’esofago: cosa sono?

    Molto spesso non ci si accorge di averli perché non danno sintomi particolari ma se sono d…
  • Affrontare la menopausa

    La menopausa è una fase normale della vita di ogni donna ma spesso è vissuta con disagio. …
Load More In Patologie secondarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Alimentazione in gravidanza – cosa sì, cosa no

Durante i nove mesi di gravidanza è fondamentale controllare, con l’aiuto del medico di fi…